Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Villa Sofia Cervello - /C.F. 05841780827
viale Strasburgo n. 233 - Palermo (PA) Italia
Email info@ospedaliriunitipalermo.it
RICERCA NEL SITO

Impegni e Standard di qualità dell'Azienda

Unità Operativa di Lungodegenza
Dipartimento di Medicina
Presidio Ospedaliero:
Villa Sofia
Ubicazione:
Padiglione Geriatrico - II° Piano
Tel.:
091 7808013
Altri Numeri:
Tel.: 0917808891 - 0917808018
Fax:
091 7808087
Posti Letto:
30
Direttore:
Caposala: 
Sig.ra Saladino Livia
Attività ed organizzazione
Attività di ricovero programmato

Riceve pazienti in fase di post-acuzie  dalle Unità Operative sia  mediche che chirurgiche ed assicura attività assistenziale di tipo clinico, riabilitativo estensivo ed infermieristico.
Il ricovero avviene su  proposta dei medici  delle UUOOCC per acuti attraverso  la compilazione di apposito  modulo  dove vengono specificati il motivo del ricovero in Lungodegenza , brevi notizie anamnestiche e terapia praticata.

Orario di visita ai ricoverati:

ore     07.30 – 08.30
   "      13.00 – 14.30
   "      18.00 – 19.30
 
CRITERI DI AMMISSIONE

Pazienti con pregressa malattia acuta e clinicamente stabilizzati in cui persiste la necessità di visita medica quotidiana per il monitoraggio della terapia ed il recupero dell’autonomia in tempi contenuti.
Pazienti con deficit funzionali lievi e prognosi favorevole per il recupero a breve termine che necessitano di assistenza internistica e di interventivi riabilitativi di tipo estensivo.
Pazienti provenienti da area chirurgica con comorbilità e /o complicanze di pertinenza internistica a rischio di instabilità.

CRITERI DI NON AMMISSIONE

Pazienti terminali per i quali sono attivabili forme alternative di assistenza.
Pazienti con grave deterioramento cognitivo.
Pazienti  con esiti di patologia stabilizzata.
Pazienti non provenienti da reparti di degenza per acuti.

Al completamento dell’iter assistenziale , vengono valutati i bisogni individuali dei pazienti  per organizzare la modalità più  appropriata di dimissione  interfacciandosi con la rete territoriale ( ADI, RSA, Hospice, etc.).